Spread the love

La UNI 11034 “Servizi all’infanzia”

Un’opportunità per le scuole di

Sono numerose le difficoltà che le famiglie affrontano nella scelta della struttura a cui affidare i bambini compresi nelle fasce di età 0-6 anni. Si tratta di problemi creati dalla confusione dei requisiti indispensabili da valutare, per essere sicuri di fare la scelta giusta per il bene dei propri figli. Per trovare la struttura più affidabile spesso ci si affida al “sentito dire”, senza avere elementi oggettivi per decidere ed in molti casi i risultati possono essere sgraditi.

D’altra parte, anche le strutture che prendono in carico i piccoli (asili, scuole e centri per l’infanzia) hanno la stessa difficoltà: dimostrare oggettivamente la qualità dei loro servizi.

Per questo UNI, l’Ente Nazionale Italiano di Unificazione (associazione privata senza scopo di lucro che svolge attività di normazione tecnica) ha pubblicato la UNI 11034 “Servizi all’infanzia – Requisiti del servizio”.

Con questa norma, le scuole hanno la possibilità di comprendere come organizzarsi per garantire alle famiglie affidabilità, sicurezza e, più in generale, la qualità oggettiva dei servizi e dell’intera struttura. Questo può essere un elemento importante per dare serenità ai genitori nella scelta della struttura giusta a cui affidare i propri figli.

Focus sui principali elementi della UNI 11034.

Quanto segue non ha pretesa di esaustività, ma può aiutare le strutture ed i genitori a comprendere quanto questa norma possa essere utile nel definire in maniera chiara i requisiti indispensabili per l’organizzazione di un servizio di accoglienza dei bambini in qualità.

Questa norma si applica ai nidi d’infanzia (0-3 anni), alle scuole materne (3-6 anni) ed ai centri infanzia che accolgono la fascia d’età da 0 a 6 anni. La norma si può applicare anche nelle strutture definite “servizi integrativi all’infanzia” che operano da supporto ai centri infanzia, ai nidi e che svolgono attività dedicate al gioco, culturali e di aggregazione sociale ove è prevista anche la presenza di un genitore o di un accompagnatore.

La norma prevede che la struttura debba scrivere il proprio impegno/obiettivo socio-educativo e predisporre un documento tecnico con l’indicazione delle pratiche, delle procedure e le proprie strategie per svolgere le attività. La norma richiede la pianificazione annuale delle attività di controllo, per verificare il raggiungimento degli obiettivi ed un calendario annuale, accessibile a tutti, suddiviso in mesi, giorni ed ore dedicate alle attività di cura dei bambini.

Altro requisito importante che la norma richiede alle strutture è che tutte le attività siano organizzate in funzione dell’età dei bambini (es. distinguendo tra piccoli 0-1 anni, medi 1-2 anni e grandi 2-3 anni) per garantire la continuità educativa nel nido, nella scuola materna, ecc.

E’ richiesta la definizione del Progetto Educativo, quale documento programmatico della scuola, redatto con il coinvolgimento delle famiglie, spiegando i valori espressi nei metodi e negli strumenti educativi che si intendono utilizzare nell’arco dell’anno.

Il personale deve essere qualificato e suddiviso nelle diverse sezioni per gruppi e deve occuparsi stabilmente dello stesso gruppo di bambini in modo da poter rappresentare per questi e per la famiglia un univoco punto di riferimento.

La cura degli spazi e degli arredi è un altro requisito importante della norma, per garantire il benessere e la sicurezza dei piccoli. Devono essere previsti spazi per l’accoglienza, per il riposo, per i servizi igienici, per la cucina (nel caso in cui sia attivo il servizio mensa) e per le attività di gruppo all’interno e all’esterno della struttura.

La norma Uni 11034 “Servizi all’infanzia” è una norma complementare alla UNI EN ISO 9001 che rappresenta il riferimento per la certificazione del sistema di gestione per la qualità e quindi per implementare un valido modello organizzativo in una struttura che eroga servizi per l’infanzia, in grado di promuovere un efficiente e funzionale impiego delle risorse ed un innalzamento della qualità dei servizi e della soddisfazione di tutti gli stakeholders (bambini, famiglie, educatori, gestori e più in generale collettività).

I vantaggi reggiungibili

  • Per una struttura che eroga servizi per l’infanzia, la UNI 11034 offre l’opportunità di migliorare il proprio modus operandi per innalzare la qualità dei servizi e differenziarsi rispetto alla concorrenza
  • Per le famiglie, affidarsi ad una scuola certificata UNI 11034 può costituire un elemento utile per scegliere con maggiore serenità la struttura più sicura a cui affidare i bambini
  • Da ultimo e non per ultimo, per i bambini può significare maggiore benessere e serenità, grazie all’impegno congiunto degli educatori di riferimento (Scuola e Famiglia)

Per valutare la possibilità di implementare un modello organizzativo conforme a questa norma, potete scrivere a info@nuoviscenari.it